Informaticando, accadde

“Senza Tregua”

Posted in Uncategorized by Inzirio Draghelli on 24 marzo 2010

Da diversi anni a questa parte mi capita spesso di trovarmi all’improvviso in esperienze destabilizzanti e ogni volta so che c’è un qualcosa da imparare da queste situazioni.

La difficoltà consta nell’individuare e/o nel prefiggersi un insegnamento/obiettivo, ovvero capire cosa c’è da fare e imporsi di farlo.

Ciò risulta difficile ogni volta perchè mi ritrovo a farmi trasportare dagli eventi e dalle situazioni, perdendo improvvisamente il senso della Via.

Dico Via perchè? Perchè ogni volta che mi sento sperduto e confuso c’è un libro in cui mi rifugio e che so mi restituirà serenità. Il titolo è “La tazza e il bastone Storie Zen” del maestro Taisen Deshimaru.

Per alcuni sarà stupido e futile il fatto che delle storielle possano dare serenità allo stato d’animo di una persona, ma la filosofia Zen, a mio avviso, è una delle migliori filosofie che si possano seguire.

La stupidità insita nel mio essere sta invece nel fatto di non essere in grado di praticare giornalmente i suoi insegnamenti e invece mi ritrovo a edificare inutili muri a difesa del mio essere invece di fortificare il mio io.

Comunque cercando in rete ho trovato finalmente un buon sitarello di storie zen che oltre a proporre la storia, la commenta, dando così anche una spiegazione. Questo, da quello che ho imparato fino ad oggi sullo zen, va un po’ contro la sua filosofia in sè, in quanto lo Zen si basa molto sul ragionamento spontaneo e sul suo susseguente abbandono. Fatto sta che per un neofita che si trova in un momento di smarrimento una lettura di queste storie può essere di aiuto…

Ah il titolo di questo post è tratto dal titolo di una di queste storie… che in realtà è un koan. Per fortuna che c’e’ il commento seno’ col cazzo che l’avrei capito -.-‘

Tagged with: , ,

2 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. simovit said, on 25 marzo 2010 at 12:46 AM

    “Senza Tregua” è proprio bella, mi leggerò anche le altre appena sono un attimo + in me😄

  2. majigno said, on 25 marzo 2010 at 12:51 AM

    ma guarda che aiutano molto a ritrovare se’😀
    o cmq almeno per me e’ sempre cosi’…


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: