Informaticando, accadde

The paper foo hypothesis

Posted in pensieri, recensioni, università by Inzirio Draghelli on 11 marzo 2013

Come tutti coloro che hanno letto il mio primo post sanno, studio informatica da diversi anni… Durante tutti questi millenni ho avuto modo di leggere diversi articoli (paper) di carattere scientifico. Dopo estenuanti giornate a digrignare i denti, spaccare matite, bruciare vocabolari, sono giunto alla formulazione di una mia ipotesi e di una mia possibile AUTO-pubblicazione su questo blog (sì mi riferisco a questo post -.-‘)

C’è la possibilità, come tutte le ipotesi, che essa venga subito confutata e avallata allo stesso tempo, ma lo scopo di un paper è proprio questo, sollevare un vespaio, oltre che rompere i coglioni ai tesisti!

Ovviamente ho buttato giù solo un abstract per il momento, dato che si tratta di un argomento che richiederà tempo per essere sviscerato, sviluppato, analizzato e successivamente pubblicato.

The paper foo hypotesis – a possible light at the end of the tunnel

(more…)

Annunci

Manuale per rompere i capillari nasali

Posted in pensieri, recensioni, strunzat by Inzirio Draghelli on 6 marzo 2013

Vi illustrerò un metodo infallibile per rompere i propri capillari nasali!

Prerequisiti:

  • Frescura invernale… o primo calore primaverile (di quelli infami che sai essere finti dato che dopo 2 giorni torna a piovere!)
  • un cappotto (opzionale)
  • uno o più bar
  • dei soldi
  • degli amici (opzionale)
  • un fazzoletto
  • due polmoni (anche malandati)
  • essere fumatori (opzionale)
  • una mano

(more…)

E a un certo punto c’e cacat o cazz o frat! (Dragon ball vs One piece)

Posted in recensioni by Inzirio Draghelli on 2 marzo 2013

Da anni sono un lettore di manga. Non è colpa mia, ma dei cartoni spuorchi che guardavo da piccolo sulle “reti sperdute napoletane” (o almeno io le chiamavo così), come Lupin III, Gigi la trottola (Dash Keppei), Lamu (Urusei Yatsura), Ken Shiro, Devilman (Debiruman).

Ovviamente, un bambino che cresce guardando idoli che corrono appresso a ragazze o che rinvigoriscono guardando mutandine bianche non può che essere deviato… ma questo è un altro discorso!

Il punto è che all’improvviso uscì, intorno all’inizio anni 90, un cartone nuovo… che faceva pariare tantissimo, narrava di un bambino con la coda che viaggiava su una nuvola d’oro e che possedeva un bastone magico allungabile… Il suddetto cartone era, come tutti oggi sanno, Dragon Ball, di Akira Toriyama (stesso disegnatore di Dr Slump e Arale).

(more…)

Little Miss Sunshine (2006) – Spoiler

Posted in recensioni by Inzirio Draghelli on 22 maggio 2012

Stasera, come tutte le ultime sere, volevo studiare, ma poi mi sono ritrovato a fare zapping in tv… Mentre giravo, mi sono imbattuto in questo grande film che già conoscevo, meritava di essere rivisto!

Little Miss Sunshine è una commedia a prim’occhio ordinaria, che ruota attorno a uno spezzone di vita di una famiglia composta da sei persone.

Richard, il “capofamiglia”, è una grandissima testa di cazzo, incapato lui e la mania di essere un vincitore della vita! Disdegna i perdenti, senza rendersi conto che lui stesso, per la società odierna, è uno di loro! Ha addirittura scritto un libro di 9 passi per riuscire a vincere nella vita…

La moglie, Sheryl, è una tipa tranquillissima, che ha divorziato da Richard, ma nel film questa cosa non viene cacata manco di striscio… il che non è una cosa da poco, data lo spiallamento di coglioni che ci viene riservato a riguardo dai film americani e non!

Costoro hanno generato due figli, Dwayne e Olive!

(more…)

L’onda verde

Posted in Napoli, recensioni, Storie by Inzirio Draghelli on 2 settembre 2011

Come ben saprete, oramai, guido da circa una decina d’anni. Ancora ricordo di quando seguivo il corso di scuola guida e mi insegnavano le varie regole stradali e dei semafori.

Un giorno mi spiegarono l’ONDA VERDE, dicendomi che su una strada trafficata viene spesso utilizzata per favorire la viabilità.

Ovvero, si sta na strada chin e semafori e chin e machin, quando scatta il verde a un semaforo, mentre tu arrivi al successivo scatta il verde, così che nun s fa o burdell!

Mi è sempre apparso come un meccanismo molto logico e sensato!

Da allora ho sempre mitizzato quest’onda verde! Sì perchè a Napoli in dieci lunghi anni, non ne ho mai trovata una! Ma neanche per scambio!

(more…)

Dare Devil – Recensione

Posted in Napoli, recensioni, Ricette by Inzirio Draghelli on 7 marzo 2011

Non è domenica senza Napoli e senza un bel film di contorno…

Ma se il Napoli pareggia in casa col Brescia e dopo vedi Dare Devil è una domenica da dimenticare!

Il protagonista di questo film è un ragazzo cieco che sviluppa un super udito e allena il suo corpo in  modo sovraumano. Un super cieco insomma, in grado di vedere i contorni delle persone quando esposti alla pioggia.

Dare Devil è un supereroe che non si fa problemi ad ammazzare e trucidare i cattivoni… La storia non ve la racconto perchè fa cacare. L’interpretazione pure fa cacare… La computer grafica è veramente ridicola… e se lo guardate nella speranza di vedere una zizza della protagonista, mi spiace ma non si vede nulla.

Voto 0 stelletelle!

Almeno il pranzo è stato super luculliano!

(more…)

Rambo – recensione

Posted in recensioni, Vecchie glorie by Inzirio Draghelli on 3 marzo 2011

Stasera, per caso, facendo un noioso zapping in tv, mi sono imbattuto in Rambo I.

La storia è incentrata interamente su un personaggio, John Rambo. Un marine invasato, reduce dalla guerra in Vietnam. Attenzione però, mica è un marine qualunque… E’ il più invasato di tutti i marine!

Faceva parte di un reparto speciale di uomini scelti, capaci di distruggere intere città col solo aiuto di un coltellino. Forse mi sto un pò confondendo… Cioè non che Rambo non abbia il coltellino, solo che è un pò più lungo di quattro dita, diciamo delle dimensioni tipo Rocco Siffredi.

Fatto sta che Rambo quando torna dalla guerra non riesce a integrarsi, non trova lavoro, la gente lo odia per quello che ha fatto, e infine si riduce a vagabondare per gli Stati Uniti*, con indosso un jeans e una maglietta… fino ad arrivare nel NORD-OVEST degli Stati Uniti… Nu cazz e fridd! E iss canottiera e jeans… Pecchè iss è Rambo! Nun se ne fott!

(more…)